Jocker

Una risata incontrollata, delirante, un suono dissonante rispetto al volto; terrore, disperazione. La gioia espressa attraverso una sofferenza inenarrabile.

Aspirante comico dalla risata patologica che sopraggiunge in contesti inappropriati. Ridere improvvisamente su un autobus, durante una conversazione seria, o dopo aver ricevuto una notizia negativa.

Far ridere evitando di ridere; un uomo mentalmente compromesso, che non comprende le dinamiche umoristiche dell’umanità che lo circonda. Attaccato e bullizzato in una sorta di paradosso a causa di una società superficiale e vuota che si oppone a tutto ciò che è diverso.

Come dice lo stesso Joker “il lato peggiore della malattia mentale è che la gente vorrebbe ti comportassi come se tu non l’avessi”.

La madre lo battezza “Happy”, lui, un uomo profondamente depresso, che trova nel desiderio di diventare un comico una forma di catarsi, per liberare se stesso da un dolore emotivo costante e invalidante.

Un pubblico che ride di lui, invece che per lui… Vittima e carnefice di un sistema che promuove l’isolamento del meno avvantaggiato.

Solo il sangue e la morte riescono temporaneamente a sedarlo, un sorriso rosso, finalmente libero dalla forzata adesione a un ambiente che per primo non vuole accettarlo.

… E noi? In che modo cerchiamo l’accettazione ed il riconoscimento?

 

*** *** *** 🤡

Amanda Gesualdi

Dott.ssa in Scienze e Tecniche Psicologiche – Life/Sport/Tennis Coach

✉️amagesu@me.com 📱3486503090

#jocker #coaching #sportcoaching #lifecoaching #holisticoaching #sportolistico® #tennisolistico® #atletazen® #scuolailtempio® #olismo #spiritualità #disciplinebionaturali #reiki #meditazione #kinesiologia #psiche #triangolosalute #macrobiotica #vegan #foodismood® #ecologia #poesia #amandagesualdi

Author: Tennis Olistico

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »