Diario di Bordo di un Campionato Nazionale

Ore 6:00 del mattino… Una fredda e piovosa mattina di fine Agosto… Si parte!!

Ancora una volta un Campionato Nazionale mi aspetta. Durante la mia carriera da atleta ho partecipato ai Campionati Italiani Under 16, di Terza categoria e di Seconda categoria di singolo e di doppio, ma mai ai Campionati Nazionali Uisp. Una nuova esperienza per me e per il piccolo gruppetto di giocatori dell’Accademia Tennis Olistico, che temerari hanno deciso di imbarcarsi in un lunghissimo viaggio di tredici ore verso Pugnochiuso. Un viaggio ricco di intoppi ed imprevisti, ma che già faceva emergere il desiderio comune di esserci, mettersi in gioco e partecipare al meglio delle proprie possibilità. Lo spirito di squadra era con noi!

Vi presento subito i miei compagni di viaggio: Anna e suo figlio Edoardo, Claudio e la moglie Gea, Nino ed Ornella.

Alle 19:30 di Sabato 25 Agosto facciamo il nostro arrivo al Resort di Pugnochiuso, una location bellissima: immerso in un parco naturale, il villaggio propone due alberghi, residence e villette, una piscina olimpionica, cinque campi da tennis in terra rossa, due in erbetta sintetica, un campo da calcetto, tiro con l’arco, beach volley, un teatro, e soprattutto il mare! Una bellissima baia di ciottoli ad appena due passi dalle nostre camere e dai campi da tennis.

Una volta arrivati a destinazione scopriamo nel dettaglio le prove a cui andremo incontro nei successivi sei giorni di gara. Torneo di Singolare Amatori (per giocatori N.C. o 4.6) per Claudio… Torneo di Singolare Master (per giocatori classificati meglio di 4.5) per Anna, Edo, Nino… Torneo di Singolare Over 50 per Nino e Claudio… Doppio categoria Master per la coppia Edo e Nino… Doppio Misto Libero per la coppia Claudio e Anna… Doppio Parenti per Anna ed Edo… Ed infine le Squadre Master Maschili e Femminili, nella quale gareggerò anch’io. E pensare che la manifestazione proponeva tante altre categorie a cui non abbiamo potuto partecipare, come i tornei di Singolo e Doppio per Amatori ed i Campionati a Squadre per Amatori oppure Over 50.

Lo spirito era alto e non vedevamo l’ora di scendere in campo, così la sera prima della gara brindavamo con entusiasmo alla nostra vacanza, in parte inconsapevoli del tour de force a cui saremmo andati incontro dall’indomani. Come vi ho già detto in apertura, l’esperienza in tema di tornei non mi manca, eppure un’avventura così intensa non l’avevo mai vissuta!!

Ecco i numeri della settimana: in sei giorni la nostra squadra è stata impegnata in 42 partite giocate, per un totale di 49 ore effettive di gioco. Numeri impressionanti, così come il cuore e l’impegno messi in campo da tutti!

Edoardo Lommano, 20 anni, è stato in grado di giocare 17 partite per una durata di 22 ore di gioco in sei giorni. Vincendo la categoria Master e divenendo Campione Nazionale Uisp!

Pasquale (detto Nino) Passaro, 65 anni, non è stato da meno ed ha disputato 16 partite in sei giorni, 19 ore in campo. Vincendo la categoria Over 50 e guadagnandosi il Titolo di Campione Nazionale UISP Over 50!

Edo e Nino insieme hanno formato una coppia fantastica, soprannominati Yoghi e Bubu, non tanto per una lontana somiglianza fisica e per l’amore indiscusso verso le merende, ma soprattutto per la simpatia che sprigionano in campo. Insieme sono arrivati fino alla Semifinale del Torneo di Doppio Master, arrendendosi solo alla coppia vincitrice del titolo e conquistando il Terzo Posto.

L’Accademia Tennis Olistico può contare anche sul contributo di Claudio Biffi, il nostro testimonial numero uno per eleganza nel vestire il logo dell’Accademia stessa, che nel torneo a squadre ha offerto un contributo importantissimo. Claudio infatti si è sacrificato nei singolari contro avversari molto forti per permettere un po’ di riposo a Nino ed ottimizzare le nostre possibilità nel doppio. Nel Campionato a Squadre Master Maschile siamo arrivati Secondi!

Infine arriva la coppa anche per la Squadra Master Femminile, in cui io ed Anna Lamarina abbiamo raggiunto il Secondo Posto!

Il bottino finale è di cinque coppe e tanto tanto divertimento. Bagni in mare rubati fra una partita e l’altra, sfide a ping-pong, tiro con l’arco e scopone scientifico, balli di gruppo, risvegli ammirando il sorgere del sole direttamente dall’acqua sdraiati sulla spiaggia, il tuffo della vittoria in piscina infrangendo le regole che lo impedivano… Risate ed emozioni che non si provano a tutti i campionati nazionali, come quando Edo viene nominato al microfono, e davanti ad un centinaio di persone, “Campione Nazionale” ed io scoppio a piangere, conoscendo il duro percorso di coaching ed evoluzione personale che Edoardo ha iniziato ormai 5 anni fa nella nostra Accademia insieme ai sui amici “I ragazzi di Fuoco”. La vera vittoria per l’Accademia non sono le coppe, ma il modo in cui sono state raggiunte: sempre massimo fair-play, massimo rispetto per l’avversario, atteggiamento umile e disciplinato, le emozioni negative causate da un errore che vengono magicamente trasformate in insegnamenti grazie alla gioia di stare in campo e alla positività. Tutti lo hanno riconosciuto: gli organizzatori del torneo, gli avversari e gli spettatori.

E allora avanti così. Un viaggio si è appena concluso… Quale sarà il prossimo?

 

Arianna Magagnoli per Tennis Olistico

Insegnante di Tennis Olistico® — Atleta con esperienza a livello nazionale e internazionale.
Mail: arimaga89@hotmail.it

Author: Tennis Olistico

Share This Post On

1 Comment

  1. Brave e bravi !!! Well done

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »