Campionati Nazionali Universitari 2019

Freddo, adattabilità e volontà. Queste sono state le parole che più hanno caratterizzato la mia esperienza ai Campionati Nazionali Universitari 2019, che si sono svolti a l’Aquila dal 18 al 26 Maggio.

Anche quest’anno il CUS Milano si è presentato ai blocchi di partenza con tantissimi Atleti e con un’organizzazione impeccabile: viaggio con pullman privati, delegazione guidata con entusiasmo e passione da Valerio Caso, ed uno staff che poteva contare su medico, fisioterapista, fotografi professionisti e giornalisti. Ogni giornata di gara vedeva gli Atleti del CUS Milano impegnati in tantissime discipline: atletica, pugilato e sport di combattimento, scherma, tiro a segno ed al piattello, rugby maschile, basket maschile, volley sia maschile che femminile, ed infine il tennis.

Il torneo di tennis è iniziato Lunedì e prevedeva un classico torneo ad eliminazione diretta, tabellone da 64 in singolare, tabellone da 32 in doppio. Solo due gli Atleti del CUS Milano: Jacopo Mora (2.7), dell’Accademia Sport Olistico e studente di Scienze Motorie in Statale, e Tommaso Romeo (2.4), del Tennis Club Lombardo e studente di Economia in Cattolica. L’entry list prevedeva un livello altissimo di gioco, con diversi atleti di livello 2.2 e 2.3!

Il clima durante tutto il torneo è stato molto duro. Temperature bassissime e cime accanto a noi innevate, con continue perturbazioni e scrosci d’acqua che hanno reso imprevedibili ogni nostra giornata. Infatti il torneo era previsto su campi in terra rossa outdoor, ma in caso di pioggia si sarebbe giocato indoor su play-it. Due situazioni completamente diverse… quasi due sport diversi!

Il debutto è stato positivo per Tommaso, che in singolare ha sconfitto 6/2 6/1 Matteo Piani 3.2 del CUS Parma. Partita giocata all’aperto su un campo pesantissimo, al limite dell’impraticabilità. Il livello di gioco di Tommaso era superiore e quindi non ci sono state complicazioni.

Debutto amaro, invece, per Jacopo che ha perso 6/4 6/1 con Domenico D’Alena 2.6 del CUS Bari. Partita che sarebbe stata alla portata del miglior Jacopo, il quale però non è riuscito ad esprimersi ai suoi livelli. Pochi scambi e tanti errori, dovuti ad un’insicurezza nei colpi che non gli ha permesso di impostare la giusta strategia di gioco.

La prima giornata si è comunque chiusa positivamente, anche per Jacopo, con la vittoria in doppio! 6/2 6/1 contro Alberto Bistaffa 2.8 e Filippo Tasinato 3.1 del CUS Verona. Partita giocata indoor su play-it e vinta con autorità dai nostri, a suon di ottimi servizi, volée e colpi vincenti.

La seconda giornata ha visto protagonista solo Tommaso, che ha superato il secondo turno di tabellone di singolare. Grandissima volontà e determinazione per il milanese, che si è imposto 6/4 6/4 su Luca Scelzi 2.7 del CUS Bari. Ha giocato sul cemento indoor, che è una superficie poco favorevole per il gioco di Tommaso, il quale però è stato bravissimo e, grazie al fisico e alla motivazione, ha sopperito alle difficolta tecnico-tattiche anche dovute ad un avversario di buon livello, dotato di talento.

Eccoci ora alla terza giornata, la giornata della verità! Ci si preannunciavano due sfide davvero durissime… In singolo Tommy avrebbe incontrato Cortegiani 2.4 del CUS Roma, lo stesso avversario con cui aveva perso nettamente lo scorso anno, e che era arrivato fino alla finale conquistando la medaglia di argento 2018. La partita è iniziata sul filo del rasoio fino al 3 pari, poi Cortegiani ha alzato molto il ritmo di gioco, spingendo tantissimo con servizio e fondamentali, e la partita ha preso una direzione netta. 6/3 6/1 il risultato finale. Complimenti a Tommaso che, nonostante le difficoltà tecnico-tattiche, è riuscito a lottare e a provarci fino all’ultimo punto.

Nel pomeriggio poi abbiamo giocato in doppio contro Palmese Andrea 2.4 e Albanese Francesco 2.7 del CUS Napoli, una coppia molto affiatata e completa, che poteva contare sull’importantissimo vantaggio di allenarsi insieme durante tutto l’anno. È stata veramente una bella partita! Fortunatamente giocata su terra, la superficie preferita dai nostri. Nel primo set 7/6 per noi sul filo del rasoio con un ottimo tie-break soprattutto da parte di Jacopo. Poi 6/2 per gli avversari con 3 games persi al killer point per cui la differenza di punteggio non era per niente evidente nel gioco. In questo set era leggermente calato Tommaso con qualche errore in risposta, forse un po’ stanco dalle fatiche dei giorni scorsi. Al super tie-break finale abbiamo ritrovato le energie e con volontà siamo andati a vincere la partita 10-7! Bravissimi! Sicuramente questa è stata una vittoria che ha avvalorato il nostro torneo, poiché anche gli avversari meritavano la vittoria.

Il nostro bellissimo cammino si è concluso nei quarti di finale contro la fortissima coppia del CUS Genova, composta da Alessandro Ceppellini 2.2 (numero 750 ATP!) e Francesco Moncagatto 2.4. Partita terminata 6/2 6/0 ma che veramente non ci ha lasciato neanche uno spiraglio per fare un punticino in più. Il morale però rimane alto e già si punta ai prossimi CNU al caldo di Cagliari.

Forza CUS Milano!!!

Arianna Magagnoli

Author: Tennis Olistico

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »