Play over the net!

PLAY OVER THE NET! Un errore diffuso è pensare che il semplice sia facile, il complesso difficile. Molto spesso è vero il contrario. Lo diceva anche Ovidio duemila anni fa. “La semplicità, è cosa rarissima ai nostri tempi”. Ogni tanto, nelle esperienze della nostra vita, incontriamo persone “semplici” che sono molto più intelligenti di tanti cosiddetti intellettuali. E anche i più grandi progressi sono spesso soluzioni “facili” di problemi che sembravano inestricabilmente complicati. Detto ciò, iniziamo da un’atteggiamento determinante per dare il meglio sul campo: superare la rete! Il primo ostacolo è la rete, dunque concentriamoci nell’andare oltre.

⊕ Il Tennis andrebbe diviso in categorie di peso (o altezza), esattamente come nel pugilato

Tattica o Strategia? Plutarco: “ …Pirro rispose a uno che gli esternava la gioia per la vittoria che un’altra vittoria così e si sarebbe rovinato. Questo perché aveva perso gran parte delle forze che aveva portato con sé, quasi tutti i suoi migliori amici e i suoi principali comandanti; non c’erano altri che potessero essere arruolati, e i confederati italici non collaboravano. Dall’altra parte, come una fontana che scorresse fuori dalla città, il campo romano veniva riempito rapidamente di uomini freschi, per niente abbattuti dalle perdite sostenute, ma dalla loro stessa rabbia capaci di raccogliere nuove forze, e nuova risolutezza per continuare la guerra.” Pirro aveva conseguito una vittoria tattica che l’aveva portato (e ne era cosciente, secondo Plutarco) a una sconfitta strategica annunciata. E, come diceva appunto Sun Tzu, “la strategia senza tattica é la strada più lenta per la vittoria, ma la tattica senza strategia é la confusione prima della sconfitta”.

⊕ Se una persona fa un commento positivo, ti senti bene e la tua autostima sale a mille. Se invece qualcuno fa un commento negativo, ecco che inizia ad autoflagellarti, ci pensi e ci ripensi, ci stai male per giorni. Tutto questo nasce dalla confusione che ancora c’è dentro te, purtroppo, sul darti stima. L’auto-stima, come dice la parola stessa, è la stima che abbiamo verso noi stessi e che può essere generata solo da noi. Quando l’ego si mette in mezzo, però, ecco che inizia a vacillare a seconda di quello che ci dicono gli altri. Ma allora come fare per aumentare la propria autostima? Quando ti rendi conto di cadere in questa trappola del giudizio degli altri, rimettiti al centro. Quali sono gli aspetti di te stessa/o per cui ti ami e provi amore incondizionato verso di te?

Nikefobia. Sottesa alla paura della vittoria c’è spesso la convinzione che il successo richieda delle abilità che si crede di non possedere. Se un atleta è considerato talentuoso, ma lui non si percepisce tale, può scattare la paura di non essere all’altezza delle aspettative delle figure di riferimento (genitori, allenatore, ecc.) innescando il meccanismo di rinvio della vittoria e procrastinando all’infinito l’espressione del proprio valore. In altri casi l’atleta può temere che conseguire importanti vittorie lo sottoponga a una nuova responsabilità come quella di dover mantenere il livello che si conseguirebbe qualora si vincesse una certa competizione. La paura di non riuscire a mantenere uno standard di prestazioni alto, la paura di deludere le nuove aspettative che si creerebbero, il timore di affrontare avversari sempre più forti, sono alcuni dei fattori che possono portare al blocco delle prestazioni agonistiche.

🌎 Amanda Gesualdi, Life & Sport Coach ✉️ amagesu@me.com 📱3486503090 🖥 Facetime o Skype 🕍 Milano – Lecco

#coaching #sportcoaching #lifecoaching #holisticoaching #sportolistico® #tennisolistico® #atletazen® #scuolailtempio® #olismo #spiritualità #disciplinebionaturali #reiki #meditazione #kinesiologia #psiche #triangolosalute #macrobiotica #vegan #foodismood® #ecologia #amandagesualdi

 

Author: Tennis Olistico

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »