Il Tennis Rozzano dice “No”! La F.I.T. è diventata una passività sportiva

Comunicato Stampa n°1 – 2017

Rozzano 30 Gennaio 2017 – Il Tennis Rozzano nasce nel 1976 e proprio da poco ha compiuto i suoi 40 anni di attività! È stato, ed è tuttora più che mai, un riferimento importantissimo per la Città di Rozzano, che in questi 40 anni ha dovuto compiere un vero e proprio balzo quantico per “ripulire” le cosiddette “gioventù bruciate”. Lo Sport è uno strumento principe nell’aiutare i giovani a trovare la propria strada, e probabilmente lo Sport, ha molto più a che fare con la Sanità che con il CONI.

Il Tennis Rozzano ha scelto per il 2017 di non affiliarsi alla Federazione Italiana Tennis! L’analisi di questa scelta non scaturisce da un’azione reattiva, ma dal pensiero meditato di anni. Questi ultimi 16 anni sono stati i più duri di sempre per la nostra attività globale in relazione con la Federazione. Mai come in questo lungo periodo le lamentele di Circoli, Maestri, Presidenti, si sono fatte sentire, ad esempio sui social, ma anche attraverso giornalisti di rilievo. A noi non interessa lamentarci senza procedere con i fatti; la coerenza, il rispetto, il senso di responsabilità ci hanno sempre distinto!

“In questi anni, abbiamo ottenuto risultati importanti su tutti i fronti: aumento di tesserati, di agonisti, squadre, tornei, vittorie. – Sottolinea la Direttrice Sportiva del TR Amanda Gesualdi – Abbiamo vinto un Titolo Italiano di serie B a Squadre, un terzo posto in A2, diversi playoff, svariate finali; vinto più di 6 titoli lombardi assoluti, ecc. Ogni anno, tra campionati invernali ed estivi, iscrivevamo 11/13 squadre; organizzavamo 5/7 tornei di cui anche Open”.

L’agonismo è sempre stato una prerogativa irrinunciabile per il Tennis Rozzano quale naturale sbocco finale della vita sociale ed associativa, ma nel rapporto sportivo con la Federazione è divenuto una voce di sola amarezza ed oneri. Purtroppo il bilancio sportivo, etico e morale del 2016 del rapporto con la Federazione, si è chiuso -ultimo ma non solo- con un passivo non più sostenibile per quella che è la concezione dello sport del tennis per questa associazione. Non a caso, parliamo di “bilancio” e di “passivo”. Parole più proprie di una entità commerciale che sportiva, ma che unicamente ricorrono e primeggiano nelle assemblee federali ed in una politica federale in cui sportivamente non ci riconosciamo ormai da tempo; e che quindi, per la nostra associazione sportiva è divenuta –sportivamente- un costo senza ricavi.

“Una “passività sportiva” in cui non ritroviamo più quei valori che i nostri tecnici, i nostri allievi, i nostri giocatori, i nostri soci vengono per tradizione e per convinzione educati a portare in campo sempre e ad ogni livello.” – ribadisce Amanda Gesualdi – I bilanci federali, i risultati economici degli Internazionali, le continue “valorizzazioni” mediatiche dei risultati di giocatori da anni all’estero e che si allenano con tecnici stranieri non costituiscono priorità che la nostra associazione si sente di condividere oltre. Né di finanziare con attività e responsabilità che producono costi in tasse prive di servizi, contributi ed utilità.

L’attenzione continua a regolamenti mensilmente sempre più estenuanti nella loro complessità, le tasse federali, la burocrazia, l’obbligo di tesserare anche chi non pratica attività sportiva o i nonni che frequentano il circolo per portare i nipoti alla scuola di avviamento, dal primo di Gennaio non appartengono più alla quotidianità del Tennis Rozzano.

“Il tennis giocato con il sorriso, l’avviamento al tennis ed il rapporto associativo, l’investimento delle risorse economiche nel circolo e nella promozione sportiva per i soci del circolo, saranno le priorità per il Tennis Rozzano, dove il tennis torna ad essere come l’aria: di tutti e per tutti! Grazie per chi ci ha sostenuto dal 1976 ad oggi, grazie per chi ci sostiene soprattutto nel presente, con la passione vera, pulita e sana di chi ama questo fantastico sport!!”.

Nella Foto da sinistra il Presidente Onorario Benito Silvestri e Barbara Agogliati, Sindaco di Rozzano, tagliano la torta dei 40 anni di attività e passione del TR.

 

Il Comunicato è stato pubblicato da Ubaldo Scanagatta di UBITENNIS, da Federico Coppini di Tennis World, da Spazio Tennis, da Sport Milano Magazine, sul quotidiano IL GIORNO, sul sito Milano Sportiva, e sta ricevendo moltissimi riscontri di solidarietà! Crediamo sia importante riportare qui alcuni dei tanti messaggi ricevuti (ammorbidendo quelli troppo “marcati”), mantenendo ovviamente l’anonimato dei mandatari.

Il 18 Febbraio 2017 è stata pubblicata un’intervista di Tennis Italiano ad Amanda Gesualdi.

E.P.: “Esempio di coraggio e coerenza che tanto fa bene. E sono convinta non solo a me, ma a tutti coloro che desiderano il cambiamento ed Essere quel cambiamento. Sempre con gratitudine, per tutto ciò che “imparo”.

A.S.: “Mio figlio adesso maggiorenne sin da piccolo abbiamo fatto tanti sacrifici perché gli è sempre piaciuto fare questo sport ottenendo ottimi risultati a livello giovanile è open ma non siamo mai riusciti a fare tornei internazionali perché non abbiamo la possibilità economica. La differenza delle altre nazioni sta nel fatto che se vedono un giocatore buono ti danno possibilità di provarci invece loro portano avanti chi può permettersi di spendere denaro”

F.C.: “Ammirazione infinita”

S.M.: “Credo proprio che avete aperto una strada: “sento” che altri Circoli seguiranno il vostro esempio …”

T.D.T.: “Si può cambiare il sistema creando qualcosa di nuovo, rivoluzionario e straordinario allo stesso tempo. In queste cose le chiacchiere stanno a zero, sono i fatti quelli che contano. Forte credo e tanto coraggio. Bravi, qualsiasi cosa voi vogliate fare, bravi.”

L.F.: “Tennis Rozzano, baluardo e avamposto del rinascimento tennistico!”

S.C.C.: “Oggi per la seconda volta da inizio anno è arrivato in visita al nostro Centro un Tecnico Federale che tentava di farci affiliare alla Fit. Ci richiedeva di farlo il prima possibile altrimenti i nostri ragazzi erano esclusi da eventuali raduni tecnici, tornei osservati coppe a squadre ecc.! Alla fine sono rimasto del mio parere “no affiliazione 2017!”. Forza Maestri, teniamo duro e lottiamo il più possibile per rimanere uniti ma LIBERI!!!!!! Ciao Amanda e buon fine settimana…”

M.: “APPREZZO! In tutte le assemblee FIT nessuno mai si è lamentato e ora in moltissimi condividiamo. INCOERENTI…

L.D.F.: “Schiena dritta e testa alta! Stima incondizionata!”

D.M.: “Ho letto questo articolo, sono solidale con voi. Gestisco un circolo a Brescia e quest’anno ho preso anch’io la stessa vostra decisione. Niente affiliazione Fit ma solo uisp…speriamo che i circoli capiscano di abbandonare questa federazione, che non fa altro che arricchirsi rendendo impossibile proseguire una gestione di tennis club. Grande Tennis Rozzano!!!!”

S.M.: “Amanda ti Auguro di afferrare i tuoi Sogni, raggiungere i tuoi Desideri, perchè meriti tutto ciò, in quanto persona Speciale”

A.P.: “Pieno appoggio bravissimi”

C.F.: “Come ho già sulla vostra pagina, lo riscrivo: dovreste prendere in mano voi la FIT!!!!! L’ impegno e la passione che avete dimostrato quando avete organizzato il torneo in carrozzina non lo avevo mai visto fino ad allora !!!!! Complimenti a tutto lo staff del TC Rozzano!!! Chapeau .”

S.S.: “Reporter aveva fatto un servizio sul tennis Quelli che comandano e cosa percepiscono mi è venuta la nausea. Dovrebbero andarsene”

F.F.: “La fit anche per chi non gioca a tennis nei circoli poli valenti è vergogna.”

N.C.R.: “coraggio e complimenti verrò a trovarvi presto abito vicino a Vimercate!!!!

G.G.: “siete i migliori!”

F.L.T.: “Bambini di 6 anni che già fanno tornei fit pagano tessera iscrizione a tornei i genitori impazziscono e a 12 anni sono già logori di questo sport!! Tutto questo solo per fare bonifici alla federazione”

A.M.: “solo uno con le palle poteva prendere una decisione cosi difficile. Ovviamente e’ stata una donna!!!!! Grande Amanda Gesualdi, complimenti”

L.D.F.: “Ed ecco a voi un esempio di dignità!!”

A.C.: “La libertà di scelta e di associazionismo sono libertà costituzionali …..non c è ente che possa cambiarle io sto con Rozzano con Amanda e con la Costituzione…..speriamo intervenga la magistratura ordinaria!”

C.M.:”Bello! Finalmente qualcuno che lo ha fatto!!!! Bisognerebbe che un po’ tutti i circoli seguissero questo esempio!!!”

M.O.: “Cmq siete dei Grandi !!!!!”

S.O.: “Complimenti per la scelta evoluta!”

F.S.C.: “buona sera! Sono proprietario di un circolo vicino Roma e anche io da quest’anno ho deciso di non affiliarmi in Fit! Vi ammiro molto e spero che questi rifiuti che stiamo dando al sistema fit abbiano seguito! Sappiate che a Roma parlano tutti di voi con grande ammirazione e rispetto! Non siete soli!”

G.S.: “Buongiorno ho letto la vostra lettera di spiegazione dal fatto di non essere più parte della federazione, non è una strada semplice e ci vuole tanto coraggio, sono vicino all’stituto lombardi attraverso l’insegnamento del padel, e se posso fare qualcosa per la vostra ” causa ” lo faccio volentieri, in bocca lupo. Immagino, mi auguro non solo per voi ma per tutto il mondo del tennis che si rendano conto che non serve una federazione forte se la base del tennis, che sono le scuole ed i circoli, non lo sono”

A.M.: “Ancora complimenti. Diventa interessante e in tal senso vi prego di tenerci aggiornati sapere cosa faranno Binaghi e Milan…”

R.T.: “Complimenti vivissimi. E del mondo arbitrale…..ne vogliamo parlare???”

F.L.T.: “Sono con voi un campo solo affiliazione omologazione tessere iscrizione tornei a squadre scuola tennis certificata tasse istruttore defibrillatori nn c’è la faccio più”

E.P.: “Ottimo Esempio! Grazie!”

C.P.: “la libertà di scegliere da chi farsi affiancare nella vita e nel lavoro non può essere scalfita da nessuno. Grande Amanda”

S.G.: “Si lamentano tutti!! Solo VOI avete preso una decisione. Siete dei grandi!!”

A.T.: “Continuerò a condividere all’infinito sperando di muovere la coscienza…”

F.L.: “Oggi mi voglio divertire a fare un gioco, ieri mi sono sentito con la maestra che ha pubblicato la lettera delle sue dimissioni come affiliato F.I.T. e mi diceva di quanti attestati di stima sta ricevendo in pubblico e in privato. Ubitennis che lancia un sondaggio ecc. A questo punto dico ma cosa aspettano i circoli e i maestri a pensare al loro futuro. Uniamoci una volta per tutte per il bene del tennis e partiamo dal Tennis Rozzano a prenderci uno sport che è di tutti …”

A.C.: “Ma fosse fosse che si scopra gente dignitosa e a testa alta in un ambiente generalmente appecoronato?! Quasi mi commuovo… complimenti  sinceri”

C.T.: “solo ammirazione”

A.C.: “Magnifica gente …  chapeau mister presidente……ammirazione Amanda …..bravissima la giocatrice….bravissimi gli istruttori”

R.M.: “Vi stimo per la vostra presa di posizione sul discorso fit che condivido pienamente”

C.M.: “Sono solidale con Voi…”

R.P.: “Costituzione Italiana – Articolo 33 – L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento. La Repubblica detta le norme generali sull’istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato. La legge, nel fissare i diritti e gli obblighi delle scuole non statali che chiedono la parità, deve assicurare ad esse piena libertà e ai loro alunni un trattamento scolastico equipollente a quello degli alunni di scuole statali. È prescritto un esame di Stato per l’ammissione ai vari ordini e gradi di scuole o per la conclusione di essi e per l’abilitazione all’esercizio professionale. Le istituzioni di alta cultura, università ed accademie, hanno il diritto di darsi ordinamenti autonomi nei limiti stabiliti dalle leggi dello Stato.

Tanti non lo sanno… Altrettanti l’hanno dimenticato… Alcuni fanno finta di non saperlo… Ma a breve faremo in modo di rinfrescargli le idee… Promesso!!!”

F.C.: “Spero che tanti circoli facciamo la stessa vostra scelta”

G.C.: “Se tutti i circoli seguissero il vs. Esempio! Evviva il tennis nella sua purezza!”

R.B.: “Sono i fatti e non le parole a cambiare il mondo: onorata ed orgogliosa della vostra amicizia!” 
#IIoStoConTennisRozzano
#TennisRozzanoDiceNo

V.F.: “Amanda Gesualdi, solo 1 parola, G R A N D E”

C.M.: “Sono solidale con Voi, ma purtroppo non è togliendosi che si combatte, ma lottando dall’interno, cambiando i vertici o cercando di farlo. Io sono dirigente di un Circolo che è aperto solo sei mesi l’anno (è comunale e mancano i campi coperti) e la NS voce è molto piccola, ma abbiamo circoli in Italia e soprattutto in Lombardia che potrebbero davvero, se uniti cambiare i vertici, ovviamente con il NS supporto. Sono nel tennis da tantissimo tempo ed ho visto sempre, come nella politica la ricerca della sedia. Con questo spero che la Vs scelta conduca a qualche risultato, anche se, come ho scritto prima, ne dubito.”

I.F.: “Anche io sto con Tennis Rozzano! Sono orgogliosa di voi!”

S.S.: “Gentilissima Signora Amanda, in qualità di promotore del tennis, come lo intende lei nella sua lettera di cessata affiliazione alla FIT, letta sul sito di UBITENNIS, gli sono solidale. I suoi valori sportivi li rivedo nei miei. Questa e-mail non vuol essere ne di protesta ne altrettanto vuol essere una pacca sulla spalla, ma è la condivisione di idee giuste. Augurandole di fare sempre meglio porgo cordiali saluti”

F.D.A.: “Solidale!”

M.F.: “complimenti emozione”

R.P.: “CARTA OLIMPICA – COMITATO INTERNAZIONALE OLIMPICO (CIO) – Principi fondamentali – Art. 8. – La pratica dello sport è un diritto dell’uomo. Ogni individuo deve avere la possibilità di praticare lo sport secondo le proprie esigenze.

Tanti non lo sanno… Altrettanti l’hanno dimenticato… Alcuni fanno finta di non saperlo… Ma a breve faremo in modo di rinfrescargli le idee… Promesso!!!”

SC.C. “Ho riletto ancora una volta il tuo articolo pubblicato su Ubitennis, sei una “GRANDE”!!!!!!!!!!   Buona giornata e scusa se mi sono permesso di chiamarti ma il mio istinto invasivo ha capito subito che sei una persona speciale del nostro sport!!!!!!!!”

S.: “Salve…..che dire speriamo che il sassolino diventi una grande frana in modo che tanti altri circoli possano emulare quello che avete fatto…..”

S.V.: “Complimenti, tutti i circoli dovrebbero trovare il vostro coraggio… forse solo allora il tanto esaltato “sistema Italia ” avrebbe un valore”

L.P.: “… io dal 1989 sono anche giuduce arbitro, beh, la situazione in lombardia è diventata molto critica anche per gli ufficiali di gara, da anni ormai… quasi tutti si lamentano, per le tasse che ci costringono a pagare, per l organizzazione degli ufficiali di gara, per la fame di potere, di politica e soldi che il movimento genera in lombardia. Mi sorprende solo che soltanto ora qualcuno ha iniziato a fare qualcosa di concreto per fermare tali soprusi.”

R.P.: “Gesto significativo e condivisibile… tutta la stima…”

F.M.: “Super complimenti a Voi T.R. i risultati li fate voi in campo senza dover ringraziare nessuno, tanto meno chi non fa nulla e pretende avere un ritorno di millantato “prestigio”!”

L.L.: “La svolta può arrivare da scelte controcorrente. Ammiro il vostro coraggio !!!”

A.M.: “Molte volte le scelte possono essere considerate da altri troppo estremiste ma quando tutto ciò X cui hai lavorato e ci lavorerai non ha più il giusto equilibrio, è solo un dare e mai ricevere, ecco che la tua decisione è OBBLIGATORIA X mantenere la tua coerenza al primo posto. Bravo TC Rozzano”

G.S.: “Parole perfette, intelligenti, razionali ma cariche di passione. Bisogna alzare la testa e con determinazione dire “io non ci sto “. La strada è stata presa, altri ci seguiranno! Io condivido #iltennisdiceno”

F.A.: “Bravissimi! Il tennis dev’essere libero!”

C.P.: “Condivido la scelta…….”

R.C.: “Condivido questo messaggio del Tennis Rozzano un messaggio di amore verso il tennis “quello giocato con il sorriso”

N.M.: “Brava AMANDA … mi son permesso di condividere!!!”

M.S.A.: “Auguriiiiiiiii”

L.G.: “Grandi vi appoggio in pieno”

M.F.: “giusto!”

L.G.: “Brava Amanda un piacere sentire questo siete grandi”

G.L.: “uniti si può creare qualcosa di importante, circoli di tennis svegliatevi…. partiremo dal circolo di rozzano per unire i circoli scontenti della fit per unirli in un grande movimento tennistico apolitico”

F.C.: “Lamentarsi non basta è necessario agire per essere coerenti con se stessi, a testa alta difendere la propria dignità e pensiero!!

A.C.: “Grandeeeeeeee Amanda ora scrivo meglio su di te a caldo e di getto intanto condivido”

N.C.R.: “Tanto coraggio, e libertà di scelta!!! complimentissimi… io abito abbastanza vicino e con piacere verrò a trovarvi presto…. Amanda complimentissimi da un collega GPTCA ….. puoi immaginare con chi ho parlato di te!!! coraggio e avanti tutta!!!!”

M.C.: “Grandissimi! Davvero.”

M.P.: “Condivisione massima….. 

A.C.: “Immensi !!!! Ho goduto come un riccio a questa esaltante notizia ….. adesso …. speriamo un sassolino diventi una frana!!!!!”

A.M.: “Complimenti. Immagino non sia stata una decisione facile. Da DS della Canottieri a Padova ho combattuto molto contro la tirannia della Fit con Binaghi ottusamente e despoticamente a capo, ma tanto di cappello per una così difficile e drastica decisione. Da ex tesserato spero che molti possano seguirvi per ritornare ad una gestione della Fit più democratica e meno diretta al solo business. Complimenti”

A.L.: “Dovrebbero farlo tutti i Circoli”

A.C.: “Coraggio e immaginazione sono due requisiti difficili da trovare in una persona sola ….. sono la sintesi di Amanda , aggiungerei una terza parola “OLISMO” cosi importante per lei quanto per me ..parole e significati sconosciuti ai barbari ai quali comunemente ci stiamo opponendo !!! il Coraggio di Amanda opposto al conformismo e alla normalizzazione dell’altra parte; l’immaginazione …..(dal latino “in me mago agere” ….faccio agire il mago che è in me ) di Amanda che usa la magia e la creatività opposta alla annoiata e annoiante aggressiva normalità dell’altra parte , l’Olismo che esalta Amanda e che è termine sconosciuto all’altra parte ….è tutta qui la differenza !!!!….è ora per tutti di scegliere !! ….. che il sassolino diventi una frana..tutti con Voi e nella vostra cittadina per una grande dimostrazione contro l’ “oppressore” comunicaci il giorno saremo in molti !!!”

L.D.L.: “Noi ci siamo!!! Scelta coraggiosa, ho letto tutto ciò che avete pubblicato e pur non essendo una tennista ma solo una mamma di una vostra felice allieva….. Vi do tutto il mio support e plauso!!!”

L.C.: “Bravissimi.. spero che anche altri circoli importanti seguono il vostro ..esempio! Io Lavoro in un circolo con un campo…anche noi tanti risultati a livello Regionale nonostante la struttura fatiscente….abbiamo chiesto dei miseri aiuti per poterci migliorare….maaaaaaa…ciaoooo! Ti cercano solo per chiedere soldi….e ogni anno ne inventano una..per incassare. ..e nn migliorano il sistema di gestione dei ragazzi che si evidenziano in questo sport! Pensano solo a farsi gli stipendi…..facciamo qualcosa tutti insieme”

A.C.: “Grandi, al di là delle motivazioni, la maggior parte dei circoli e dei tesserati non condividono molte delle decisioni federali ma si accodano come pecore senza avere le palle di dire no quando non si è d’accordo su alcune direttive, quindi onore a voi”

I.T.: “Condivido pienamente, che questo sia da esempio per tutti.”

E.P.: “Fantastica … con più Amande il mondo sarebbe migliore…”

A.R.: “Amanda, questa scelta è dettata dall’amore per un grande sport che la FIT sta rendendo inaccessibile a molti. Condivido in pieno e scriverò alla FIT per ringraziarla del fatto che è riuscita nell’ intento di diventare un partito politico e non una federazione intelligente che ha l’obbiettivo di promuovere e far amare lo sport del TENNIS.”

V.V.T.: “Consiglio vivamente di leggerlo. Personalmente non scopro, ahimè, niente di nuovo. È una storia triste e vecchia insieme a tante altre. Grazie al Circolo Tennis Rozzano che ci ha messo la faccia come in pochissimi fanno. #IostoconTennisRozzano”

A.P.: “Il messaggio che Amanda insieme al suo gruppo di lavoro e tutto il sodalizio, con 40 anni di attività, lancia a TUTTO il mondo del tennis italiano va obbligatoriamente condiviso. Perché è condiviso da tanti ma solo in pochi hanno la forza etica e morale di evidenziarlo.”

G.S.: “Ai complessi regolamenti, alla burocrazia e alle infinite tasse imposte dal sistema. Al Tennis Rozzano lo sport torna libero come l’aria, di tutti e per tutti! #iltennisdiceno”

C.T.B.G.: “Qualcuno inizia ad agire….”

A.P.: “onore a voi”

F.C.: “Che sia un monito importante per tutte le federazioni sportive principali di tutti gli sport che oggi sono quasi soltanto un poltronificio”

S.S.: “da esempio”

S.M.: “Spero che altri Circoli, in Italia, seguano il Vostro esempio. Ciao!”

P.L.S.: “tutto il mio rispetto!!”

G.S.: “Il sasso lanciato nell’acqua sta propagando le onde. È fisica!”

E.B.: “Incredibile. Soldi alla FIT anche da parte di chi gioca solo per diletto. Complimenti al Tennis Rozzano che non ci sta!!!”

A.C.: “La federezione e diventata un club privato per pochi, a scapito dei tanti, invece di favorire la pratica dello sport, per i club periferici e diventato impossibile sopravvivere, bisognerebbe tutti boicottare la Fit”

M.F.: “Plaudo alla coerenza di chi si ribella attivamente a balzelli e burocrazia tipicamente italiani.”

G.B.: “Avete fatto benissimo: uno sport di nicchia, sempre più elitario e con il quale i soliti noti si sono ritagliati un feudo ed un potere assoluto. Era ora che qualcuno riprendesse la libertà di fare come ritiene più opportuno saenza sottostare a vincoli ed obblighi che danno solo vantaggio ad altri.”

N.C.R.: “Coraggiosi e magari stufi!!! nulla contro nessuno ma… fa pensare !! libertà vuol dire crescita, esplorazione, condivisione, elaborazione, diversità, completamento, conoscenza, futuro….!!!!  Da soli si rimane una isola sbiadita, insipida e triste a lungo andare !!! Bravi e molto coraggiosi , il coraggio premia !!!!”

A.C.: “Grande per quello che hai fatto, ti ho accostato alla immensa Pasionaria Dolores Ibarruri”

M.R.: “io sto col Tennis Rozzano”

C.P.: “… Conosco Amanda da molto prima di Rozzano, quando ancora insegnava  al mio paesello (Pogliano Milanese). Mi sono subito trovato benissimo perchè ho trovato un ambiente molto “familiare” tanto che quando ha deciso di lasciare Pogliano per Rozzano non ho avuto alcuna esitazione a seguirla, nonostante la distanza a volte mi penalizza. Ho fatto quella scelta perchè da semplice frequentatore dei corsi ho cercato sempre di crescere un passettino alla volta. Poi ho conosciuto Sara Fiordiana e Arianna,persone che per me sono veramente un esempio. Sino a quando le gambettine e le circostanze della vita lo permetteranno frequenterò quest’ambiente perchè  durante le mie ore di lezione so di avere davanti a me non solo semplici “istruttori”  ma persone con la P maiuscola che considerano i propri iscritti  soprattutto sotto l’aspetto umano prima ancora che sportivo, e scusate se è poco!! Grazie ancora a tutti. Buona serata”

S.S.: “Io ho deciso di non pagare la tassa federale annuale per l’iscrizione all’albo degli insegnanti, da anni i sistemi di ricerca sul sito federale e sul portale Roberto lombardi non sono aggiornati! Dove ti giri c’è qualcuno che non è niente che insegna senza titolo e cognizione, non c’è tutela verso chi si aggiorna, paga e rispetta le regole, finché continuiamo a dare soldi la Fit continuerà a non accorgersi di noi.. se smettessimo tutti di pagare in un mese accoglierebbero qualsiasi nostra richiesta! Ma sono troppo ricchi e troppo sicuri per ascoltare la voce di chi si ammazza di lavoro e fa le cose come devono essere fatte.. per passione e rispetto verso un ente che chiude gli occhi e li apre solo quando deve ricevere.. €€€€€€€. Bravi! Se nn fosse per le problematiche relative alle squadre e tutto ciò che ne consegue suggerirei a tutti si seguire lo stesso esempio..”

L.L.: “Avete avuto un gran coraggio! Fossero tutti così! Speriamo di essere stato un esempio da seguire !!!”

E.B.: “La federazione e molti singoli non fanno nulla x aiutare i piccoli talenti, quelli con amore vero verso il tennis. Io non capisco da dove vengano i selezionatori, forse da Marte ed è x questo che ci sono molti tesserati ma nessun campione. La federazione pensa solo ad incassare!”

J.M.: “Sto con tutto il tennis Rozzano! #IoStoConTennisRozzano #TennisRozzanoDiceNo”

* Un commento anche da Presidente del Tennis Rozzano in viaggio in Asia. “Sono un ‘non’ addetto ai lavori, mi occupo di acciaio, ma da “giocatore della domenica” Amanda ed il suo team sono riuscite a farmi crescere atleticamente e tennisticamente tanto da farmi innamorare di questo sport ed entrare anche io nel team. Il circolo ha raggiunto ottimi risultati negli ultimi anni, risultati che sono ancora più straordinari alla luce degli asset dei quali il tennis dispone: 2 campi e poche decine di migliaia di € di budget annuale. Nonostante questo abbiamo gareggiato a livello femminile con i circoli più blasonati d’Italia. Passione, volontariato, professionalità ci hanno portato anche oggi che sono qui a scrivere questo post a vantare nel team una giocatrice pro, un altra stupenda giocatrice e promettente coach e giovani promesse cresciute totalmente nel nostro vivaio, ragazzi e ragazze che tutti saremmo orgogliosi fossero figli nostri! Ma il Tennis Rozzano non è solo questo: i vecchietti del mattino che riempiono i campi di allegria con i loro doppi, il pomeriggio dedicato ai giovani atleti (si sente dal rumore delle palline che spaccano i palloni), la sera agli adulti che hanno scoperto o riscoperto una passione giovanile, lo spazio dedicato ad alcune categorie protette alle quali regaliamo mi auguro momenti di sollievo mentale e tutte le manifestazioni sociali e goliardiche sempre legate al tennis che aumentano lo spirito di gruppo, di team e di appartenenza al circolo. E allora qual è il problema: il problema è che siamo troppo piccoli per essere spennati! E troppo bravi per essere ignorati! In verità la federazione ha raggiunto con noi il proprio scopo: gabelle e regolamenti ci hanno di fatto messi fuori gioco con la logica del “solo i grandi circoli devono esistere”!! E’ questa la logica dello sport? La risposta al territorio e alle periferie dove l’alternativa allo sport è ben altro? Qui perde lo sport! Noi la pensiamo diversamente e continuiamo nella nostra attività di insegnare il tennis ed allenare pro e amatori, bambini ed adulti con una offerta professionale e personalizzata. Chiaramente ci mancheranno i tornei e i rodei anche “open” che organizzavamo, le squadre che lottavano quasi sempre per la vittoria…ma se le cose potranno cambiare in futuro, anche grazie al supporto di altri circoli, noi saremo pronti a ripartire anche da zero sicuri di raggiungere sempre ottimi risultati. Per il momento andiamo avanti per questa strada! Grazie coach! Tieni duro!”

Author: Tennis Olistico

Share This Post On

15 Comments

  1. Non ho la fortuna di conoscervi di persona. Spero prima o poi accada, anche se vivo e insegno in Toscana. Di sicuro, per quanto poco possa contare, avete tutta la mia stima e ammirazione.

    Post a Reply
  2. Bravissimi !!!!!!!!!

    Post a Reply
  3. Grazie….

    Se volete, siamo un gruppo di equivalenti quarta Cat. Alta di bassano vicenza disposti a sfidare i vostri

    Ciao andrea

    Post a Reply
  4. Grazie ! Meno male che qualche circolo si ribella a questa “oligarchia” fatta solo di “patacche” senza competenze. È l’ora di farla finita ! La scelta etica fatta dal Tennis Rozzano va apprezzata in pieno. Bravi !

    Post a Reply
  5. Bravi, avete avuto coraggio a prendere questa difficile decisione. Sono tantissimi i circoli scontenti della federazione, ma poi non fanno nulla per non incorrere in azioni vendicative della FIT (eh sì, la FIT sa essere vendicativa…) o per non far perdere la possibilità di partecipare a tornei e campionati ai propri giocatori agonisti.
    Ecco questo è il punto, ci vorrebbe qualcosa di alternativo alla FIT.
    Ancora complimenti e un augurio che altri circoli si uniscano a Voi.

    Post a Reply
  6. Bravi! Ottima scelta…. Ormai la federazione è solo e unicamente una macchina per far soldi!
    Un abbraccio al T.C Rozzano

    Post a Reply
  7. La piccola goccia sta crescendo…..ma ce ne vogliono altre….è ora di far traboccare il vaso F.I.T. !!

    Post a Reply
  8. Ti stimo Amanda!

    Post a Reply
  9. Bravi, anzi bravissimi. Spero continuiate a dare battaglia contro la FIT che sta distruggendo il tennis per moltiplicare i tesserati. Sempre più tesserati abili a Canasta che giocatori amanti dello sport.

    Post a Reply
  10. Complimenti!!!
    Creiamo un Movimento Tennistico Alternativo che si preoccupi esclusivamente di far divertire e avvicinare le persone al tennis. Conosco tante persone interessate al progetto. I tennisti non ne possono più della FIT!!!! pensano solo ai soldi.

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »