Focus 2015

Comunicato Stampa n°1 – 2015

Milano, 20 gennaio 2015 – Si dice sempre che, per quanto ottenere grandi risultati sia molto difficile, il compito ancora più duro venga dopo: riconfermarsi. L’Asd Training Team di Rozzano ci proverà in questo 2015, che arriva dopo dodici mesi da ricordare. “Siamo soddisfatti di come è andata la passata stagione – spiega la responsabile Amanda Gesualdi – in quanto in ogni ambito del nostro lavoro abbiamo dato il massimo, riuscendo a proporre un prodotto di alto livello”. A parlare sono i numeri, arrivati a livelli impensabili sino a qualche stagione fa. Con a disposizione i due campi del Tennis Rozzano, la Gesualdi e il suo staff hanno organizzato ben sette rodei (tra cui tre Open femminili), mettendo in gara inoltre cinque squadre nei campionati invernali e altre quattro in quelli estivi. In più, hanno raggiunto quota 60 bambini con la scuola Sat (che diventano un centinaio se si considera anche il lavoro svolto al Centro Sportivo della Polizia di Milano), organizzato cinquanta tappe del circuito Trtt Slam e ospitato gli allenamenti – e il torneo interno – della squadra dell’Università Bocconi di Milano. A tutto ciò vanno poi aggiunti i risultati dei circa quaranta classificati che ogni settimana fanno base nella realtà rozzanese, capaci di conquistare una ventina di tornei e ottenere almeno altrettanti piazzamenti di prestigio. “Ripensando a tutto ciò che siamo riusciti a fare, la soddisfazione è grande. Ma ora è tempo di guardare avanti. Potendo contare su una struttura piuttosto limitata siamo già al massimo delle nostre possibilità, quindi cercheremo di confermarci. Già riuscire a mantenere gli alti standard qualitativi offerti nella passata stagione sarebbe un grande traguardo”.

Fra gli obiettivi, anche quello di portare avanti l’importante progetto sociale avviato insieme all’associazione Asvap, l’Ospedale San Paolo di Milano e il Cps di Rozzano, che ha portato sui campi del club un gruppo di ragazzi con problemi di natura psichica, impegnandoli con racchette e palline per 160 ore nel corso dell’anno. Poi, ovviamente, c’è tutta la parte relativa a Tennis Olistico, la filosofia d’insegnamento che abbina le discipline bionaturali allo sport. “Nel 2014, attraverso la nostra Scuola ‘il Tempio’ abbiamo organizzato una trentina di seminari aperti a tutti, la gran parte relativi allo sport- coaching, sempre più prezioso nel mondo del tennis”. Ad alti livelli, ma non solo. Allenare anche l’aspetto mentale porta vantaggi per ogni tipologia di giocatore, più o meno giovane, più o meno competitivo, ed è proprio per questo che i seminari sono sempre molto frequentati anche da tesserati di altri club. Così frequentati da costringere lo staff a spostarsi in una nuova sede, inaugurata la scorsa estate. “Da Milano a Basiglio – chiude la maestra milanese – con maggiori spazi e nuovi progetti, per allargare sempre di più i nostri orizzonti”.

Nella foto la Premiazione dell’Evento-Torneo “C’era una volta…” Winter Edition 2015

_DSC2737

Author: Tennis Olistico

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »